Categorie
Attività Cucina Fattoria Fattoria Didattica Ricette

Mani in Pasta!

Domenica di pioggia o di chiusura? Non vi resta che darvi alla cucina: condividiamo con voi due giorni di laboratorio Mani in Pasta con le ricette tipiche della Gallura

Vi avevamo già anticipato la ricetta della zuppa gallurese, non potevano mancare queste! Questo fine settimana e il prossimo condivideremo con voi due ricette tipiche che vengono generalmente servite nel nostro menù. Sono ricette semplici e che ognuno può fare a casa propria: serve solo un po’ di manualità! Generalmente, facciamo fare questo laboratorio ai bambini in fattoria didattica, perciò, se avete bambini a casa, è il momento giusto per coinvolgerli in qualcosa di divertente.

ph. Alice Secchi

Prima ricetta: Chjusoni, gnocchi galluresi

Chi viene in Sardegna, in particolare in Gallura, non può non averli incontrati: gli gnocchi tipici galluresi, lavorati (scaàti) e non, sono uno dei primi di pasta tipo i della zona.

Non fatevi ingannare dal loro sapore e morbidezza! Negli gnocchi galluresi non c’è uovo, né patate: solo acqua, semola e un pizzico di sale. Il segreto della loro morbidezza sta nell’acqua calda!

Quale periodo migliore per provare a prepararli?

Ingredienti per 4 persone

⁃ Farina di grano duro 500 g
⁃ Acqua calda q.b.
⁃ Sale q.b.

Procedimento

  1. Mettete una pentola sul fuoco con circa 300 ml di acqua e iniziate a misurare la farina in una ciotola sufficientemente grande per contenere l’impasto.
  2. Quando l’acqua sarà calda (non deve bollire!), aggiungetela pian piano alla farina con qualche pizzico di sale, mescolando man mano di modo che non si formino i grumi e dosandola pian piano* (non sarà necessario usarla tutta!).
  3. Una volta preparato l’impasto, coprite la ciotola con un canavaccio e lasciate riposare per 15-30 minuti, giusto il tempo che si compatti bene. Nel frattempo, potete preparare il sugo.
  4. Cospargete un tavolo (possibilmente in legno) di farina, togliete l’impasto dalla ciotola e impastatelo energicamente fino a ottenere un panetto ben compatto.
  5. Fate attenzione a non utilizzare troppa farina o l’impasto potrebbe asciugarsi. Tenete perciò sempre a portata di mano un po’ di acqua per reidratarlo!
* N.B. potrebbe non essere necessario utilizzare tutta l'acqua nella pentola! Dovrete ottenere un impasto di consistenza morbida ma ben compatto. 
p.h Ale Cossu

6. Una volta che l’impasto sarà ben compatto, morbido e liscio, iniziate a lavorarlo con il mattarello per ottenere una superficie liscia, ben stesa e non troppo fine.

7. Tagliate dunque dei filoni, che a loro volta verranno tagliati in piccoli pezzi (1.5 cm ca. l’uno). A questo punto, potete utilizzare una grattugia o anche una forchetta per lavorarli e dargli la forma.

Gli gnocchi possono essere cucinati sul momento o anche congelati. Se sceglierete quest’ultima opzione, fate attenzione che siano ben separati quando li mettete in congelatore, altrimenti si attaccano! Mentre, se preferite cucinarli, impiegano generalmente 8-9 minuti prima di essere pronti. Ve ne accorgerete, perché saliranno tutti a galla.

Noi amiamo condirli con il sugo di carne, ma sono ottimi anche nella versione vegetariana con sugo e una spolverata di ricotta salata o anche semplicemente con il sugo (mi raccomando, fresco!).

ALLERTA SPOILER: prossima settimana, RICETTA ACCIULEDDI!!!!!!!!!!

Categorie
Attività km 0 Prodotti

La raccolta delle olive

Queste olive non sono quelle che generalmente serviamo come antipasto o aperitivo. La raccolta delle olive avviene in questo periodo dell’anno e viene effettuato con gli scuotitori, delle grosse pinze azionate dal trattore che, vibrando, provocano il distacco delle olive e la loro caduta.

Le olive cadono su dei teli stesi a terra e, una volta che ogni oliva sarà caduta, verranno portate tutte al frantoio, per quello che è il processo di molitura (ovvero schiacciamento delle olive) per produrre il nostro olio “extra vergine d’oliva Lu Branu”.

Albero per albero, raccogliamo le olive, ne selezioniamo le migliori e le portiamo al frantoio per poter finalmente degustare il nostro olio. Quest’anno abbiamo già portato una prima partita e, possiamo dirlo, è davvero squisito!

Questo è ciò che vi è dietro l’olio che degustate; questo è il lavoro e la cultura agropastorale della Gallura.

Dalla terra fino al piatto!

Categorie
Attività Servizi Storia locale

Chi siamo, chi eravamo

Quando cammini in questi luoghi, nel silenzio dei graniti incorniciati dagli alberi secolari, ti sembra di tornare indietro nel tempo. Immagini quante persone siano passate qui, abbiano guardato quello stesso e immutato paesaggio che circonda la fattoria da sempre. Immagini Nonna Domenica, detta Chijappina, che arrivava improvvisamente a cavallo 200 anni fa per controllare che il suo bestiame stesse bene, nascondendo l’inseparabile fucile sotto la gonnella. Immagini Nonno Augusto con Nonna Annitta, che preparano il terreno per essere seminato. Immagini Agostino e Antonello, che discutono su cosa piantare nel terreno appena arato. Quattro generazioni che hanno attraversato questo luogo, con le loro storie e avventure.

Sono tutte immagini, persone, racconti che sono rimasti impressi in questi paesaggi, che hanno lasciato in loro la loro indelebile impronta che ti ritrovi a percorrere quando passeggi tra i suoi sentieri.

L’azienda è nata proprio dall’esperienza e passione con la quale i nostri avi hanno messo radici in queste terre. 200 anni di storia, natura e cultura gallurese autentica.

Dagli anni ‘50, la fattoria è attiva con la sua produzione che si rifà direttamente alla saggezza e cultura della civiltà degli Stazzi del 1800: 150 ettari nei quali si praticano colture nel rispetto della natura, allevamenti nel benessere degli animali e nel rispetto del terreno circostante. Da 30 anni è nato  l’Agriturismo Lu Branu, che si basa proprio sulla fattoria costruita dai nostri nonni, ed offre tante esperienze per entrare a contatto con la natura e la tradizione locale.

Che servizi offriamo?

Alloggi Nell’azienda sono presenti 13 tra camere matrimoniali e appartamenti, con cucina, sia doppi che quadrupli, immersi nella natura per passare la propria vacanza in pieno relax, circondati da animali e paesaggi mozzafiato; sono anche presenti 2 suite, direttamente in un antico stazzo del 1700 ristrutturato secondo i gusti antichi.

Fattoria didattica Una delle nostre attività preferite! L’azienda è propotrice del patrmonio culturale della zona. Con i nostri percorsi di fattoria didattica, grandi e piccini possono entrare a contatto con la natura, scoprire la storia locale e il lavoro in fattoria. Il tutto, ovviamente accompagnato da tanti animali, piante e giochi divertenti .

Lezioni di cucina tipica gallurese Con il laboratorio “Mani in Pasta” è possibile fare un passo indietro nel tempo, riscoprendo la passione per quelle ricette e sapori antichi che hanno caratterizzato la storia della nostra terra. Sii prepareranno gnocchi, acciuleddi e la famosissima zuppa gallurese con i nostri ingredienti naturali.

Degustazioni Durante le nostre degostazioni si farà una visita ai locali di produzione dei prodotti (laboratorio pasta, cantina etc) e si seguirà con una degustazione dei suddetti sul prato, con spiegazione dei piatti serviti.

Museo dello Stazzo Un tuffo nella società del 1800, uno scorcio di quelle che sono le nostre radici che tessono i fili della nostra identità. Proponiamo visite al nostro Museo per riscoprire la storia locale, con guida e spiegazione degli stili di vita antichi galluresi, attraverso gli utensili e i locali abitati dai nostri avi.

Trekking e percorsi naturalistici I 150 ettari di azienda offrono tanti trekking e percorsi in natura per scoprire un lato della Sardegna autentico, selvaggio. I percorsi hanno difficoltà diverse, da passeggiate nel “Sentiero delle Piante” fino a trekking nelle rocce granitiche come “La Sfinge”

Bloc Nell’azienda è presente un’area con 11 blocchi dove è possibile fare bloc bouldering, uno stile di arrampicata senza corde e a mani nude sulla roccia con i materassi di sicurezza nel terreno. Uno stile che si adatta al paesaggio, alla natura, per goderne rispettandola

Yoga Una piattaforma immerasa nella natura, dove maestri professionisti vi accompagneranno alla scoperta dello yoga in armonia con l’ambiente circostante .

Chiunque vorrà, può venire a visitarci non solo per cena o per le nostre camere, ma anche per provare tutte queste esperienze. Che sia in gruppi organizzati o in solitaria, l’agriturismo è sempre aperto a mostrare i suoi luoghi, sempre nel rispetto di essi. Esperienze autentiche, uniche, nel pieno delle tradizioni e della natura galluresi per vivere la nostra meravigliosa terra a 360°, in tutta la sua storia, natura e passione.